“La nostra casa è in fiamme”: quando un libro si fa portavoce di un’aspra verità

Guardando fuori dalla mia finestra, persa nei meandri della mia memoria, mi sovviene un pensiero che avevo tralasciato ultimamente ma che ritengo necessario riprendere.

Forse sarò semplicemente l’ennesima persona a ribadirlo e, probabilmente, pochi di voi mi daranno ascolto. Alcuni scorreranno le notifiche e leggeranno di striscio quest’articolo il cui titolo hanno già letto e riletto ovunque; forse penseranno di sapere tutto riguardo questo delicato argomento che mi sta particolarmente a cuore e, ritenendola un’autentica stupidaggine, andranno oltre. Ma, per te che stai leggendo attentamente le mie parole, sappi è una cosa importante da non sottovalutare, quella che sto per raccontarti.

Greta Thunberg, la famosa ragazzina con le trecce che combatte per cercare di salvare il mondo, qualche anno fa scrisse un libro assieme a sua madre intitolato “La Nostra Casa è in Fiamme”. Scorrevole e leggero, questo è un libro che fa riflettere.

Ho trascorso due settimane completamente rapita da questa incredibile storia, scoprendo cose che, egoisticamente parlando, avrei preferito non sapere. Ho scoperto che il 2018 è stato l’anno più caldo del mondo, che continuiamo ad estrarre petrolio e, soprattutto, ho capito che, ahimé, l’essere umano dà tante cose per scontate.

Troppe…

Non voglio la vostra speranza. Voglio che proviate la paura che provo io ogni giorno. Voglio che agiate come fareste in un’emergenza. Come se la vostra casa fosse in fiamme. Perché lo è.

Greta Thunberg

Ammiro molto questa giovane ragazza, il suo coraggio, la sua determinazione…

Spesso mi capita di sentirmi con le mani in mano e, come direbbe Erodoto, il dolore peggiore che un uomo può soffrire è avere comprensione su molte cose e potere su nessuna. Tecnicamente, ognuno di noi può fare qualcosa, anche se in minima parte, ma spesso la gente si lascia sopraffare dalla pigrizia, si lascia trasportare da quel distruttivo “per una volta…” e, intanto, il mondo brucia, brucia ogni giorno di più.

Isole di plastica, ghiacciai che si sciolgono…a cosa ci porterà tutto ciò? Dobbiamo essere consapevoli, prenderci le nostre responsabilità e porre rimedio a questa cosa una volta per tutte.

Consiglio vivamente a tutti di leggere questo libro. Non è uno di quei saggi infiniti sui fenomeni fisici a causa dei quali si verifica l’agglomerazione di particelle di smog nell’atmosfera, è un libro semplice, terribilmente vero e terribilmente giusto.

Spesso cerchiamo di ignorare questa verità. Ci diciamo che in fondo non spetta a noi, che “prima o poi tutto si risolverà”. Ma è il momento di aprire gli occhi, a parer mio. Le cose non si risolvono da sole. E se non vogliamo passare alla storia come “la generazione che è riuscita a distruggere coscientemente il proprio pianeta” credo sia il momento di darci una mossa.

Classificazione: 4.5 su 5.

7 risposte a "“La nostra casa è in fiamme”: quando un libro si fa portavoce di un’aspra verità"

Add yours

  1. Molto interessante, grazie! Sì, sono d’accordo con te; ho un saggio proprio su questa tematica; per ora ho dovuto lasciarlo da parte, ma lo riprenderò presto! Se ti interessa, il titolo è: “Storia culturale del clima. Dall’era glaciale al riscaldamento globale”, di Wolfgang Behringer, ed. Bollati Boringhieri

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: